A Giugno

DOMENICA 15 GIUGNO – ORE 17:30

FRIDA KAHLO

frida_kahlo_mostra_roma2_1Frida Kahlo (1907-1954), artista messicana, icona e simbolo dell’avanguardia artistica e dell’esuberante cultura messicana. Una donna controcorrente che si dedica alla pittura dal 1926 al 1954, anno della morte, quando tutta l’arte esposta nei musei era opera di mani maschili.Una straordinaria personalità artistica che si pone lontano dai temi storici imposti dallo Stato, ma in un perfetto connubio tra arte e vita realizza un “diario per immagini” in cui fissare le proprie ossessioni. In questa mostra che unisce capolavori indiscussi provenienti dalle più importanti collezioni americane ed europee, si ripercorre la vita travagliata di un’artista in continuo mutamento interiore le cui opere mostrano lo studio attento dalla rivalutazione del passato indigeno alle trasformazioni culturali e artistiche del Novecento, dal Surrealismo al Realismo magico. Si aggiungono ai capolavori pittorici anche una selezione di ritratti fotografici che completano questa affascinante retrospettiva e ci aiutano a comprendere la personalità di questa grande donna.

Appuntamento: Scuderie del Quirinale, via XXIV Maggio 16  (Nota: per un migliore godimento e fruizione delle opere esposte, il gruppo sarà composto da un massimo di 7 persone).

SABATO 21 GIUGNO – ORE 16

NEL CUORE DEL RIONE CELIO: IL COMPLESSO DEI SANTI QUATTRO CORONATI

SANTI QUATTRO CORONATIIsolato dalla vita caotica della città, lungo il pendio del Celio, il complesso dei SS. Quattro Coronati occupa un angolo di Roma che conserva intatto l’assetto medievale. E’ un vero e proprio gioiello di arte medievale nel cuore della città. Al suo interno visiteremo il chiostro del XIII secolo e l’oratorio di San Silvestro magnificamente decorato con le Storie dell’imperatore Costantino.

Appuntamento: via dei Querceti (entrata basilica)

DOMENICA 22 GIUGNO – ORE 16

TRA FONTANE, NINFEI E ZAMPILLI: I GIOCHI D’ACQUA DI VILLA D’ESTE A TIVOLI

DSC02185Saremo immersi nella frescura del giardino, capolavoro indiscusso, inserito nella lista UNESCO del patrimonio mondiale. Il cardinale Ippolito D’Este, dal 1550, fece rivivere qui i fasti della corte di Ferrara, Roma e Fointanebleau carezzando l’idea di realizzare un giardino nel pendio dirupato della “valle gaudente”. Le imponenti costruzioni, l’impressionante concentrazione di fontane, ninfei, grotte, giochi d’acqua, e le terrazze sopra terrazze fanno pensare ai giardini pensili di Babilonia, una delle meraviglie del mondo antico, mentre l’adduzione delle acque rievoca la grandezza dei Romani. All’interno della villa le sale furono magnificamente affrescate dall’importante cerchia di artisti manieristi attivi a Roma come Livio Agresti, Federico Zuccari, Cesare Nebbia, Antonio Tempesta.

Appuntamento: Piazza Trento 5, Tivoli

SABATO 28 GIUGNO – ORE 10

AGOSTINO CHIGI E RAFFAELLO: LA VILLA FARNESINA ALLA LUNGARA

VILLA FARNESINALa splendida villa cinquecentesca alla Lungara fu voluta e fatta costruire dal banchiere Agostino Chigi sulla riva destra del Tevere, lontana dalla confusione della città. Progettata da Baldassarre Peruzzi, fu affrescata dai più importanti artisti attivi a Roma: Sebastiano del Piombo, Giulio Romano, lo stesso Peruzzi, ma soprattutto Raffaello nella famosa loggia di Amore e Psiche e non solo.

Appuntamento: Roma, via della Lungara 230

 

PER TUTTE LE INFO E PRENOTAZIONI click su

VIENI CON NOI

Frida Kahlo

DOMENICA 15 GIUGNO – ORE 17:30

Roma, Scuderie del Quirinale – Via XXIV Maggio 16

FRIDA KAHLO

a cura di Helga Prignitz-Poda

autoritratto con vestito di velluto, 1926Frida Kahlo (1907-1954), artista messicana, icona e simbolo dell’avanguardia artistica e dell’esuberante cultura messicana. Una donna controcorrente che si dedica alla pittura dal 1926 al 1954, anno della morte, quando tutta l’arte esposta nei musei era opera di mani maschili.Una straordinaria personalità artistica che si pone lontano dai temi storici imposti dallo Stato, ma in un perfetto connubio tra arte e vita realizza un “diario per immagini” in cui fissare le proprie ossessioni. E quindi le sue opere, principalmente autoritratti, mostrano immagini di vita e di morte, solitudine, dolore, inquietanti nature morte, o il cuore rappresentato con dovizia di particolari tratti dallo studio dei testi di medicina. In questa mostra che unisce capolavori indiscussi provenienti dalle più importanti collezioni americane ed europee, si ripercorre la vita travagliata di un’artista in continuo mutamento interiore le cui opere mostrano lo studio attento dalla rivalutazione del passato indigeno alle trasformazioni culturali e artistiche del Novecento, dal Surrealismo al Realismo magico. Si aggiungono ai capolavori pittorici anche una selezione di ritratti fotografici che completano questa affascinante retrospettiva e ci aiutano a comprendere la personalità di questa grande donna.

Nota: per un migliore godimento e fruizione delle opere esposte, il gruppo sarà composto da un massimo di 7 persone. (Costo della visita 7euro + costo del biglietto d’ingresso 12euro -ridotto 9,50).

Per tutte le info e prenotazioni click su VIENI CON NOI